Lorenza Cattadori
LORENZA CATTADORI - Biografia Del    tutto    certa    che    un    tocco    d’improvvisazione    nella    vita    sia imprescindibile,     è     nata     a     Cremona     ma     ha     studiato     a     Pavia, trasferendosi    poi    a    Torino    dove    ha    vissuto    venticinque    anni.    Sta ancora cercando un approdo sicuro. Il   jazz   l’ha   folgorata   all’età   di   otto   anni   e   da   quel   momento   ha   dedicato la   propria   vita   a   quell’unico,   magico   momento   nel   quale   ‘dissonante’ può anche significare ‘armonico’. Non   sopporta   le   persone   che   le   domandano   ‘Ti   piace   il   jazz?!’   ,   perché ritiene che sia come amare un uomo alla follia e sentirsi chiedere: ‘Ti sta simpatico?’ A   quattordici   anni   esordisce   nel   suo   primo   programma   radiofonico   presso   l’emittente   lombarda RCL26,   imperniato   su   vita   e   musica   dei   grandi   jazzisti   e   al   liceo,   qualche   anno   dopo,   infligge appassionatamente   agli   insegnanti   due   ore   di   approfondimento   sul   testo   ‘Free   Jazz   –   Black Power’     di     Philippe     Carles     e     Jean-Louis     Comolli     guadagnandosi     un’ottima     votazione prendendoli per stanchezza, se non altro. A   vent’anni   inizia   a   scrivere   di   jazz   per   testate   locali;   la   prima   esperienza   con   un   medium dedicato    al    jazz    gliela    offre    Luciano    Vanni,    che    qualche    anno    dopo    le    propone    di collaborare   alla   fanzine   IL   GEZZITALIANO,   dove   il   suo   primo   intervento   viene   pubblicato tra quello di Franz Di Cioccio e di Joe Henderson, procurandole non poca emozione. Qualche   tempo   dopo,   da   quel   giornale   nasce   JAZZIT,   che   la   vede   tra   i   redattori   presenti nei primi anni di pubblicazione. Ha    scritto    approfondimenti    sulla    musica    jazz    anche    sulle    testate    LA    PROVINCIA, CRONACA,   MONDO   PADANO   (ma   non   era   un   organo   stampa….),   SALUZZO   OGGI, PIESSE, NOTIZIE.IT et alia cetera… Quando    nasce    la    rivista    web    JAZZ    CONVENTION    ne    apprezza    immediatamente    la classe   e   i   contenuti,   collaborando   con   articoli   e   recensioni   che   ancora   oggi   spedisce   al direttore Fabio Ciminiera con notevoli ritardi involontari ma costanti. Da   qualche   mese   inoltre   accoglie   con   grande   slancio   e   impegno   l’opportunità   di   scrivere per MUSICA JAZZ, la rivista italiana più longeva del settore. Qualche   tempo   fa,   nel   contempo,   ha   deciso   di   concretizzare   un   desiderio   e   di   inventarsi   una   mansione   che   possa   essere   d’aiuto a   tutti   i   musicisti:   i   quali   dovrebbero   potersi   occupare   della   propria Arte   senza   preoccuparsi   di   creare   un   piano   di   organizzazione per auto-promuoversi. Tenendo   deontologicamente   ben   distinti   questo   lavoro   e   la   scrittura   giornalistica,   ha   scoperto   che   fare   l’addetto   stampa   è   un privilegio   e   un   vero   onore,   in   qualche   caso.   I   musicisti   che   segue,   comunque,   preferiscono   chiamarla   “affetto   stampa”.   Dicono che renda maggiormente l’idea. Sta   scrivendo   un   libro   sulla   sua   musa   Pannonica   Rothschild   De   Koenigswarter:   perché   spera   che   un   giorno,   alla   domanda ‘Conosci Pannonica?’ nessuno le risponda più: ‘Uh, sì… E’ un tema, e nemmeno di quelli facili….’ Lorenza Cattadori
RCL26 č parte del network Radionomy.com che assolve a tutti i diritti d’autore, editoriali e fonografici.
  © RCL26.it - 2017  Email: info@rcl26.it
Files musicali di Lorenza Cattadori _______________ Jazz at Night